Omicidio e lesioni personali stradali: i punti di maggiore interesse della nuova legge

Con la legge n. 41. Del 23 marzo 2016 è stato introdotto nel nostro sistema penale il c.d. reato di “omicidio stradale”.

Per approfondimenti si rimanda al testo di legge pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (link).

Di seguito i punti di maggiore interesse della nuova legge. Si precisa che tale sunto non rappresenta un elaborato scientifico ma una semplice rappresentazione semplificata della citata norma.

Omicidio stradale

Come anzidetto, è stato inserito nel codice penale il reato autonomo di omicidio stradale (art. 589 bis c.p.), con tre livelli di pena che corrispondono a comportamenti di diversa gravità:

  • la pena va da 8 a 12 anni per l’omicidio stradale in stato di ebbrezza superiore a 1,5 grammi per litro e in caso di assunzione di stupefacenti;
  • la pena va da 5 a 10 anni in caso di tasso alcolemico compreso tra 0,8 e 1,5 grammi per litro, eccesso di velocità, attraversamento con il semaforo rosso, circolazione contromano, inversione di marcia in prossimità di incroci curve o dossi, sorpasso con linea continua;
  • la pena va da 2 a 7 anni in tutti gli altri casi.

Aggravante per chi fugge.

Se il conducente fugge dopo l’incidente scatta l’aumento di pena da un terzo a due terzi, e la pena non potrà comunque essere inferiore a 5 anni per l’omicidio e a 3 anni per le lesioni.

Altre aggravanti sono previste se vi è la morte o lesioni di più persone oppure se si è alla guida senza patente o senza assicurazione.

La pena è invece diminuita fino alla metà quando l’incidente è avvenuto anche per colpa della vittima.

Lesioni personali stradali.

E’ stato introdotto anche il reato autonomo di lesioni personali stradali gravi e gravissime (590 bis c.p.). Anche in questo caso la cornice edittale muta in funzione del tasso alcolemico rilevato e della gravità della violazione.

Lesioni gravi (art. 582 c.p. – malattia superiori ai 40 giorni)

  • in caso di ebbrezza superiore a 1,5 grammi per litro e uso di stupefacenti, per le lesioni gravi la pena va da 3 a 5 anni;
  • in caso di ebbrezza tra 0,8 e 1,5 gr e per comportamenti gravi (attraversamento con il semaforo rosso, eccesso di velocità, inversione di marcia in prossimità di incroci o curve, circolazione contromano, sorpasso con linea continua, ecc…) le lesioni gravi vanno da 1 anno e 6 mesi a 3 anni;
  • negli altri casi (altre violazioni del codice della strada) le lesioni gravi sono punite da 3 mesi a 1 anno.

Lesioni gravissime (art. 582 c.p. – malattia insanabile, perdita di un senso o di una arto)

  • in caso di ebbrezza superiore a 1,5 grammi per litro e uso di stupefacenti, per le lesioni gravissime la pena va da 4 a 7 anni;
  • in caso di ebbrezza tra 0,8 e 1,5 gr e per comportamenti gravi (attraversamento con il semaforo rosso, eccesso di velocità, inversione di marcia in prossimità di incroci o curve, circolazione contromano, sorpasso con linea continua, ecc…) per le lesioni gravissime la pena vada da 2 a 4 anni;
  • negli altri casi le lesioni gravissime sono punite da 1 a 3 anni.

Revoca della patente.

In caso di condanna o patteggiamento (anche con la condizionale) per omicidio o lesioni stradali viene automaticamente revocata la patente.

Una nuova patente sarà conseguibile solo dopo 15 anni (omicidio) o 5 anni (lesioni).

Tale termine è però aumentato nelle ipotesi più gravi: se ad esempio il conducente è fuggito dopo l’omicidio stradale, dovranno trascorrere almeno 30 anni dalla revoca.

Arresto obbligatorio in flagranza.

E’ previsto l’arresto obbligatorio in flagranza per l’omicidio stradale commesso da chi guida in stato di ebbrezza grave (sopra 1,5gr/litro) e sotto l’effetto di stupefacenti.

infografica schema omicidio stradale

 

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un “mi piace” cliccando sul bottone qui sotto.

 

Iscritto dal gennaio 2015 all’ordine degli avvocati di napoli.
Appassionato di nuove tecnologie e di tutto ciò che gravita intorno al diritto penale.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Commenta